Il relativo cambio riguarda tutti coloro che, provenienti da altro Comune (o dall’estero), trasferiscono la propria residenza nel Comune di Marano Vicentino.

( I CITTADINI COMUNITARI:  I cittadini appartenenti alla Comunità Europea trovano le informazioni nella  scheda informativa Trasferimento Residenza cittadini Comunitari )

Come fare

I cittadini   che trasferiscono la propria residenza a Marano Vicentino  provenendo da un altro comune o dall’estero sono tenuti a rendere la dichiarazione di residenza all’Ufficio Anagrafe, previa prenotazione di appuntamento, entro 20 giorni dalla data del trasferimento.

Il cambio di residenza può essere richiesto (in alternativa):

  • dall’ interessato maggiorenne
  • da un qualsiasi componente maggiorenne della famiglia se cambia residenza l’intero nucleo familiare

Presentarsi presso lo sportello Anagrafe,  previa prenotazione appuntamento,  con la seguente documentazione:

  • documento di identità in originale e in fotocopia di tutti i componenti del nucleo familiare (per i minorenni della carta d’identità solo se già in possesso);
  • fotocopia della patente di guida e del libretto di circolazione dei mezzi posseduti (autoveicoli, motoveicoli, camper, ecc.) solo se trattasi di documenti italiani;
  • fotocopia tesserino codice fiscale proprio e di tutti i familiari che cambiano residenza;
  • per i cittadini stranieri: atti originali tradotti e legalizzati di tutti i componenti della famiglia per cui è richiesta la residenza(nascita – divorzio –matrimonio…);
  • dati anagrafici di tutti i componenti della famiglia che cambiano residenza da indicare nell’apposito modulo per la dichiarazione di residenza che deve essere compilato e sottoscritto da tutti i componenti maggiorenni ( allegato n.1 non necessario se all’appuntamento saranno presenti tutti i componenti maggiorenni);
  • assenso scritto del capofamiglia, con fotocopia della carta di identità dello stesso, nel caso si chieda la residenza presso cittadini già residenti( allegato n.3 ).

 Inoltre, ai sensi del D.L. n. 47 del 28/03/2014 convertito in L. n. 80 del 23/05/2014, dovranno essere prodotti:

  • dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà resa dal proprietario che attesta il regolare possesso dell’unità immobiliare presso cui si richiede la residenza ( allegato n. 2 )
  • copia del contratto di locazione o del verbale di consegna relativi a immobili di Edilizia Residenziale Pubblica (per i locatari di tale tipologia di alloggio);
  • copia dell’autorizzazione di ospitalità temporanea, rilasciata dall’ente titolare (per chi è ospitato presso alloggi di Edilizia Residenziale Pubblica).

       PER CITTADINI EXTRA COMUNITARI:

  • i cittadini extracomunitari devono produrre, oltre a quanto sopra descritto, anche la documentazione elencata nell’ allegato A

Nel caso di impossibilità a stampare la modulistica la stessa può essere richiesta all’ufficio anagrafe

IN ASSENZA DI TALI DOCUMENTI, ATTESTANTI LA REGOLARITÀ DEL TITOLO DI OCCUPAZIONE, LA DICHIARAZIONE DI RESIDENZA SARÀ IRRICEVIBILE.

 

PRENOTA APPUNTAMENTO

Denuncia rifiuti solidi urbani

Allo stesso momento è possibile fare la denuncia di inizio/disdetta occupazione dei locali per la tassa Rifiuti Solidi Urbani presentando compilata l’apposita modulistica scaricabile al seguente link: modulistica per la denuncia, variazioni e disdetta TARI

Sanzioni

Ai sensi dell’art. 5 co 4 e 5 del D.L. 5/2012 e dell’art. 75 del D.P.R 445/2000, le dichiarazioni non corrispondenti al vero comporteranno la decadenza dai benefici acquisiti per effetto della dichiarazione mendace (perdita dell’ultima residenza e ripristino della situazione preesistente), nonché la segnalazione all’Autorità di Pubblica Sicurezza, da parte dell’Ufficiale d’Anagrafe, delle discordanze tra le dichiarazioni rese dagli interessati e gli esiti degli accertamenti esperiti.

In base all’art. 76 D.P.R. 445/2000, chiunque rilascia dichiarazioni non veritiere è punito ai sensi del Codice penale e delle leggi speciali in materia.

TRASFERIMENTO DI RESIDENZA – CITTADINI ITALIANI O EXTRACOMUNITARI